Mediazione Familiare

 

La Mediazione Familiare è un intervento rivolto alle coppie che decidono di separarsi, separate o divorziate, con il fine di favorire una comunicazione chiara ed efficace, facilitare la riorganizzazione familiare, ricercare soluzioni e accordi condivisi e soddisfacenti per tutti, utilizzando modalità collaborative e non distruttive.
Non è una terapia coniugale, l’obiettivo non è il ricongiungimento della coppia, ma l’affrontare in modo costruttivo la separazione. É un percorso su obiettivi condivisi che porta ad un accordo verbale o scritto che ha valore solo fra le parti.

 

Il mediatore familiare, con formazione ed esperienza nella gestione costruttiva dei conflitti, sostiene e valorizza le risorse della famiglia, accompagnandola nel percorso per ritrovare un equilibrio funzionale.

 

La mediazione familiare può essere utile in tutte le fasi della trasformazione familiare: prima, durante, dopo la separazione di coppie sposate o conviventi.
Quando la coppia decide di separarsi perché non è facile accettare la separazione, i tempi non sono uguali per tutti. Durante la separazione, per trovare soluzioni concordate e condivise. Dopo perché la famiglia si trasforma e alcuni accordi vanno rivisti e ripensati per adattarsi alla quotidianità.

 

I temi che si affrontano in mediazione possono riguardare le principali questioni legate agli aspetti relazionali ed affettivi, ad esempio condividere la decisione di separarsi, la comunicazione della separazione ai figli e alle famiglie d’origine, la riorganizzazione della vita quotidiana, la cura e l’educazione dei figli, il diritto di visita di nonni o altri parenti, la presenza di nuovi partner. È possibile anche trattare temi economici, non meno importanti o conflittuali, anche perché spesso carichi di “altri significati”.

 

La mediazione familiare può essere utile anche in altri momenti di transizione, di cambiamento, eventi cruciali che caratterizzano il naturale ciclo di vita familiare (gestione e accudimento degli anziani, suddivisione del patrimonio familiare, definizione dei ruoli nelle imprese familiari). Situazioni che generano dei conflitti, impossibili da evitare e, a volte, difficili da gestire; suscitando sofferenza, delusione, rabbia, senso di colpa, smarrimento, senso d’ingiustizia.
A seconda della situazione si potranno raggiungere degli accordi di natura relazionale, assistenziale o economica.